Zenga: "Allenare l'Inter? È un sogno"

29/12/2020
 

Walter Zenga continua a sognare la possibilità di allenare l'Inter un domani. L'ex Uomo Ragno è stato intercettato dai microfoni di Sky Sport a margine dei Globe Soccer Awards a Dubai: "Ognuno di noi deve avere un sogno che deve essere sempre perseguito e seguito - ha esordito -. Poi a volte i sogni non vengono realizzati, però durante il percorso hai delle soddisfazioni che si chiamano Crotone, Cagliari, Palermo, Catania, Sampdoria, e tante altre cose". Oggi Zenga è senza panchina: "Il riposo non si gode mai. Siamo persone che sono abituate sotto lo stress, quindi quando ti manca il lavoro ti manca tutto. Mi manca la quotidianità, lo spogliatoio, le discussioni, anche le polemiche che ovviamente fanno parte della nostra vita".

Ibrahimovic salterà sia Benevento che Juve

29/12/2020
 

Arrivano aggiornamenti sui tempi di recupero di Zlatan Ibrahimovic, riportati da Sportmediaset. Lo svedese è fermo da Napoli-Milan, ma al momento è ai box per un problema al polpaccio rimediato in allenamento alla vigilia della trasferta sul campo del Sassuolo. Ibra non ci sarà sicuramente contro il Benevento e ci sono anche poche chance di vederlo in campo contro la Juventus. L'infortunio del numero 11 rossonero, che durante questa vacanze natalizie ha seguito un tabella di lavoro personalizzata, non va sottovaluta e per questo non verranno forzati i tempi di recupero.

Globe Soccer Awards, Ronaldo il miglior giocatore

29/12/2020
 

Cristiano Ronaldo si riscatta. Alla 12esima edizione dei Globe Soccer Awards, l'asso portoghese riceve il premio come miglior giocatore del secolo. Nonostante un inizio di stagione non esaltante con la Juventus, il campione portoghese si aggiudica il trofeo alla luce dei suoi trionfi e perle durante i suoi anni alla Juventus, al Manchester United e soprattutto al Real Madrid. Il Globe Soccer Awards, uno dei tanti riconoscimenti calcistici assegnati annualmente dal 2010, chiudono un anno difficile per il mondo del calcio, colpito dalla pandemia. L'emergenza sanitaria ha bloccato tutti i campionati del 2020 per diversi mesi e ha costretto gli stadi a chiudere al pubblico. Con un sorriso smagliante CR7 si è presentato a Dubai per i Globe Soccer Awards più raggiante che mai. Il fenomeno portoghese ha ricevuto il trofeo come riconoscimento ad una carriera stellare che ha ancora molto da offrire. Non siamo ancora nel 2021 che, analizzando le statistiche, salta fuori qualcosa che ha dell'incredibile: con il nuovo anno CR7 sarà l'unico giocatore che va in goal da 20 anni a questa parte. "Bello raggiungere tanti record. Non è facile per così tanti anni ma i numeri parlano da soli'', queste le parole a caldo del portoghese. Inevitabile la domanda sugli stadi vuoti. CR7 ha risposto che a lui non piace giocare in queste condizioni, perché il pubblico, anche quello contrario, lo motiva sempre e gli dà la giusta carica. Ronaldo ha superato Messi e Salah nella classifica come miglior giocatore del secolo. ''Non inseguo i record, sono loro che inseguono me'', ha commentato.

Il Milan chiude in vetta un 2020 da sogno

24/12/2020
 

Mano per mano, la corsa verso la Curva Sud, che un tempo sarebbe stata colma di tifosi festanti. Eppure il gesto simbolico è di un Milan che sta viaggiando da settimane sulle ali dell’entusiasmo, e non vuole smettere di sognare. Partita dopo partita sta costruendo un campionato straordinario, fatto di successi e dimostrazioni di forza. Nel 2020 sono 79 punti ottenuti, 26 risultati utili di fila, 16 partite a segno almeno con due reti a gara, e soprattutto ha chiuso questa prima parte di campionato a 34 punti, il doppio rispetto all’anno scorso. Un primo posto meritato per il gioco espresso, il coraggio mostrato anche quando sono mancati i leader del gruppo. Il Milan con o senza assenti, vince lo stesso. Contro la Lazio mancavano Kessie, Bennacer, Ibrahimovic, Kjaer e Gabbia, eppure i rossoneri sono stati capaci di segnare 3 gol. I primi due Rebic e Calhanoglu, stranamente alla loro prima affermazione in campionato, poi è stato Hernandez a regalare il gol vittoria al 92esmio. Il terzino francese è straripante, quando si mette in moto non può essere fermato. E il Milan se lo gode. Si gode lui, la classifica e un 2020 straordinario.

Insulti razzisti in Pisa-Chievo Verona

24/12/2020
 

Arriverà in Federazione la coda di polemiche nata durante Pisa-Chievo dell'ultimo turno di Serie B a causa delle presunte offese razziste di Michele Marconi nei confronti del centrocampista clivense Joel Obi. Come riporta La Gazzetta dello Sport, infatti, sul match la Procura Federale ha aperto un fascicolo e questa mattina si presenterà in casa del Chievo per sentire i calciatori della formazione di Alfredo Aglietti. Oltre ad Obi sarà ascoltato anche Luca Garritano, che nel postpartita ha dichiarato di aver sentito la frase sotto inchiesta ("La rivolta degli schiavi"), oltre al team manager Marco Pacione.

Pagine: 1 2 3 4

 

Statistiche

  • Annunci : 5.483
  • Notizie : 244
  • Visite : 1.454.528