Pelé è diventata una nuova parola portoghese

28/04/2023
 

Pelé è diventata una nuova parola della lingua portoghese. Grammaticalmente è considerata un aggettivo ed ha il seguente significato: "Qualcosa o qualcuno che è fuori dal comune, qualcosa o qualcuno che in virtù della sua qualità, valore o superiorità non può essere eguagliato a niente e nessuno, così come Pelé, soprannome di Edson Arantes do Nascimento (1940-2022), considerato il più grande atleta di tutti i tempi; eccezionale, incomparabile, unico". Questo è il risultato di una campagna promossa dalla Fondazione Pelé con il supporto del Santos e di O Globo, che ha raccolto in un paio di mesi 125.000 firme su internet.

Napoli, priorità all'ordine pubblico

28/04/2023
 

Il Casms non ha potuto fare altro che accogliere la richiesta formalizzata dalla Prefettura. Napoli-Salernitana si giocherà domenica, come annunciato dal Prefetto Palomba e dal sindaco Manfredi. L'ordine pubblico ha chiaramente la priorità su ogni altro discorso: "È un periodo particolarmente complesso per Napoli, con una serie di manifestazioni nella zona dello stadio (Basket Napoli ma soprattutto il Comicon, ndr). Ci sono necessità legate a eventuali sovrapposizioni, misure e viabilità e così abbiamo proposto di valutare l’eventuale differimento della partita. Non c’è solo l’ordine pubblico: le ordinanze del prefetto possono arrivare anche per necessità pubbliche. L’orario invece è di competenza della Lega", le parole del prefetto Palomba per la soddisfazione di ADL in collegamento: "Sono estremamente soddisfatto del prevenire piuttosto che curare. Nel passato non sono mai state fatte queste riunioni per non lasciare al caso gli accadimenti. Questa è una città che ama molto festeggiare, ma bisogna farlo in totale sicurezza. La città è diventata matura e faccio un applauso per la crescita di Napoli".

Boban dopo incontro Football Board UEFA

27/04/2023
 

L'ex dirigente del Milan Zvonimir Boban commenta l'incontro di ieri del Football Board al quale hanno partecipato, fra gli altri, anche Paolo Maldini e Javier Zanetti: "Avere intorno allo stesso tavolo menti calcistiche così illuminate si è rivelato non solo auspicabile, ma necessario. È stato un vero onore prendere parte a un dibattito così aperto e sincero e sono certo che siano state trovate soluzioni ragionevoli per superare alcuni ostacoli che hanno un impatto negativo su ciò che accade sul campo di gioco. Può sembrare una banalità, ma gli errori capitano e non dobbiamo stigmatizzarli, influenzati dalla maglia che indossiamo. La regola del fallo di mano, ad esempio, sarà sempre contestata, ma possiamo renderla più coerente e in linea con la vera natura del gioco".

Juventus saluta la Coppa Italia

27/04/2023
 

Peggio di così, è difficile. In conferenza stampa, Massimiliano Allegri definisce "decisa dagli episodi" la sconfitta della sua Juventus, che a San Siro va sotto 1-0 e non si rialza più, salutando la Coppa Italia sconfitta per la prima volta in semifinale dall'Inter. Si salva solo Perin. Migliore in campo dei suoi, il portiere di coppa che tiene a galla la barca con una parata strepitosa su Mkhitaryan. Deludono praticamente tutti gli altri, a partire da Allegri, che non alza i toni e prova a nascondere i problemi, ma invita la squadra a fare meglio: "Dobbiamo segnare di più - dice in conferenza stampa - Milik fuori? Rifarei le stesse scelte, se partivo con lui non avevo più cambi"

Allegri: spero stasera vada tutto liscio

26/04/2023
 

Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, nella sua conferenza stampa di vigilia della sfida contro l'Inter, ha parlato anche della sfida di andata e del caos che si è scatenato nel finale: "Nella tensione del momento c'è la lite di Landucci con Spalletti? "Noi dobbiamo pensare a lavorare sul campo, continuare a comportarci come abbiamo fatto per quello che succede fuori dal campo, parlo di robe sportive e non di tribunale. Le lamentele non portano da nessuna parte. Noi difficilmente ci siamo mai lamentati nei miei anni alla Juventus, fa parte del mio modo di pensare. Dobbiamo proseguire così perché non dobbiamo avere dispendio di energie, le lamentele non portano punti e bisogna accettare nel bene o nel male quello che succede. Dobbiamo essere arrabbiati perché abbiamo lasciato un punto sul campo, il gol è responsabilità nostra e su questo bisogna migliorare"

Pagine: 1 2 3 4

 

Statistiche

  • Annunci : 6.454
  • Notizie : 110
  • Visite : 1.454.528