Juventus-CR7, resta il dubbio per Napoli

28/02/2019
 

È stato un mercoledì di ansia alla Continassa per l’allarme generato dalle condizioni di Cristiano Ronaldo. Niente allenamento, ieri, per CR7 fermato dal troppo dolore alla caviglia sinistra, eredità di una botta subìta domenica a Bologna e questo ha causato un po’ di preoccupazione in casa bianconera, in prospettiva Napoli, ma soprattutto, come è ovvio, soprattutto Atletico Madrid. C'è fiducia in ogni caso affinché possa recuperare in tempo essere in campo nella sfida che potrebbe mettere il punto esclamativo nella corsa scudetto. Tutto dipenderà dall’evoluzione del dolore; semplicemente, bisognerà aspettare che il fastidio svanisca. D’altro canto, non si forzerà il recupero.

Tensione all'Inter: Spalletti non parla con Icardi

28/02/2019
 

Silenzio stampa su Mauro Icardi. Il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti alla vigilia della partita di campionato contro il Cagliari si tappa la bocca sulla situazione dell'ex capitano nerazzurro, che da due settimane, dopo aver perso la fascia, non è disponibile. "Sono già state dette molte cose. Si è espresso Marotta, si era espresso Zhang. Io da qui in avanti parlo di chi c'è. Non ne parlerò più".

Sofferenza Milan: gioca male ma la difesa regge

27/02/2019
 

Sofferenza Milan, ma ci sono due aspetti postivi nella serata di Roma Il Milan meno brillante della stagione esce dall’Olimpico di Roma con un pareggio. La notizia positiva sta tutta qui: anche nelle serate storte i ragazzi di Gattuso non hanno perso e soprattutto non hanno subito gol. La difesa resta il punto di forza di questa squadra e addirittura nelle 9 partite del 2019, tra campionato e coppe, i rossoneri hanno incassato solamente tre reti. Grazie alla concentrazione sempre alta di tutto il reparto arretrato, oltre alla copertura del centrocampo, il Milan è uscito indenne dall’Olimpico dopo una partita giocata male. Poca intensità, poca lucidità nei momenti chiave, Piatek sempre isolato e mal servito da Borini e Suso. Quest’ultimo è in difficoltà fisica da diverse settimane e ieri sera con la Lazio è stato il peggiore in campo. Il Milan però grazie a questo 0-0 ha rimandato tutto alla gara di ritorno, quando avrà tutto il pubblico a favore nello stadio di casa, e si giocherà l’accesso alla finalissima. "A livello di qualità abbiamo fatto un passo indietro”, ha confessato l’allenatore del Milan. “Abbiamo palleggiato in maniera non corretta, sbagliato tantissimo. Ma in difesa abbiamo fatto molto bene. Mi tengo stretto il pareggio ma a livello tecnico potevamo fare molto meglio”, ha detto Gattuso. Il gioco ha condizionato anche Piatek, per la rima volta a secco da quando è partito titolare con il Milan: "Non è stato mai servito. Cercavamo sempre la verticalizzazione e abbiamo sbagliato su questo. Dovevamo passare dalle mezz’ali. Abbiamo sbagliato sotto questo aspetto”, ha detto il mister calabrese. Un Milan che non è mai entrato totalmente in partita e dunque può dirsi abbastanza soddisfatto del risultato, molto meno della prestazione. Merito anche di una Lazio che dopo diverse sconfitte di fila e dopo l’uscita dall’Europa League doveva per forza dare una risposta sul proprio campo, e ha messo qualcosa in più in campo rispetto al Milan. I rossoneri però in una serata poco brillante hanno portato a casa un pareggio, e qualche volta meglio accontentarsi.

In quindici stagioni 155 fallimenti

27/02/2019
 

Interessante analisi quella fornita da TuttoSport nell'edizione odierna, con una pagina che lascia ben presagire quello che è l'argomento: "Se il calcio fa crac", questo il titolo. Come emerge dall'analisi del noto quotidiano sportivo, nelle ultime 15 stagioni sono ben 155 i club falliti nel calcio professionistico (comprensivo quindi di Serie A, Serie B e Serie C), e, anche se molti di questi sono ripartiti sino poi a tornare nei massimi vertici italiani (Fiorentina e Parma, a esempio), i dati sono piuttosto drammatici. Il palmares di peggiore, però, se lo aggiudica il Gela, fallito per ben tre volte, mentre sono due i fallimenti recenti della blasonata Spal, ora in Serie A e quelli di Cosenza, Perugia e Venezia, attualmente nel campionato di B. Della Serie C 2018-2019, invece, contano il bis di fallimenti di Pro Vercelli (Girone A), Imolese, Vicenza, Rimini, Sambenedettese (quattro formazioni del Girone B) e Monopoli (Girone C). A questo gruppo si uniscono poi dei club ora in Serie D, Mantova, Messina e Torres, e l'Ancona, ripartita dalla Promozione con la denominazione Unione Sportiva Anconitana.

Quagliarella: "Urlato la mia gioia senza insultare"

25/02/2019
 

L'attaccante blucerchiato Fabio Quagliarella ha voluto precisare su Instagram quanto accaduto dopo il gol realizzato col Cagliari: "Con questo post voglio raccontarvi una storia di campo che oggi non si è vista in tv. C’era una volta un portiere che voleva disturbare un attaccante che doveva calciare un rigore. Il portiere spostò una prima volta la palla dal dischetto. Poi, non contento, disse all’arbitro che la palla non era nel posto giusto. Si perse un po’ di tempo. Ma l’attaccante tirò ugualmente il calcio di rigore. E, come nelle fiabe a lieto fine, fece gol, urlando tutta la sua gioia, ma senza insultare nessuno, dentro e fuori dal campo. Avrei preferito non fosse accaduto nulla, né prima né dopo l’episodio, ma mi sembrava doveroso chiarire perché sto leggendo cose non del tutto veritiere".

Pagine: 1 2 3 4 5

 

Statistiche

  • Annunci : 4.827
  • Notizie : 156
  • Visite : 1.454.528